Agatif | catanzaro
AGATIF propone lo scambio di esperienze professionali, anche nel quadro del diritto comunitario, la comparazione del diritto amministrativo e del diritto processuale amministrativo nei Paesi europei.
Agatif, giudici amministrativi italiani, tar lombardia, tar lazio, diritto amministrativo, avvocati amministrativi italiani, giudici amministrativi francesi, giudici amministrativi tedeschi, giurisprudenza, convegni diritto amministrativo
167
archive,tag,tag-catanzaro,tag-167,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

catanzaro Tag

squillace

Relazione francese del dott. Dubois – Verdier – Catanzaro 26/05/2017

Traduzione italiana

LE PRINCIPE DU POLLUEUR PAYEUR EN FRANCE

PRELIMINAIRES :

Care colleghe e cari colleghi,

Liebe Kolleginnen und Kollegen

Chères collègues,

1. A l’origine : un principe économique

Le principe du pollueur-payeur est apparu dans l’histoire au XIXème siècle comme un principe économique, qui consiste à faire prendre en compte par chaque acteur économique les externalités négatives de son activité. Son principe a été développé par l’économiste libéral Arthur Cecil Pigou au début des années 1920.

Ce n’est qu’un principe économique, qui signifie simplement que l’entrepreneur/pollueur doit prendre en compte, dans son calcul économique, le coût de la pollution, qui reste supporté par la collectivité. Les économistes parlent d’internalisation.

2. La consécration du principe au niveau international au XXème siècle

Le principe du pollueur-payeur va devenir au fil du temps un des principes essentiels qui fondent les politiques environnementales dans les pays développés.

– Une étape essentielle est, en juin 1992, à Rio de Janeiro (Brésil), la Conférence des Nations Unies connue sous le nom de Sommet “planète Terre”, qui a adopté une déclaration dans le domaine de l’environnement. L‘accent est mis sur deux principes  fondamentaux : le principe de précaution et le principe pollueur-payeur.

READ MORE

le_castella_2

Catanzaro – 25 maggio / 28 maggio 2017

Gentili Professori e Avvocati, cari Colleghi,
allo splendido convegno svoltosi a Parigi, organizzato dal caro amico Patrick Kintz e che ha avuto luogo nella fastosa aula del Conseil d’Etat con l’assai gradita partecipazione del suo Vice Presidente Jean-Marc Sauvé, fa ora seguito il nuovo incontro che la Sezione italiana ha fissato a Catanzaro -presso Squillace Lido-, ritornando dunque, dopo quelli di Lecce e di Palermo, nel Sud dell’Italia.
Il tema concordato per questa occasione è «L’applicazione del principio per cui chi inquina paga in Italia, Francia e Germania» e ha per oggetto l’individuazione, non sempre agevole, della responsabilità di quanti abbiano danneggiato l’ambiente.
Sarà, pertanto, di elevato interesse il confronto fra le giurisprudenze delle tre Nazioni per come maturate in questi ultimi anni, specialmente sul fondamento di tale principio che dovrebbe governare uniformemente i tre Paesi.
La decisione di tenere il Convegno a Catanzaro–Squillace Lido non ha avuto una facile attuazione, essendo necessaria una sede del convegno dotata di una sala attrezzata e capace di ospitare tutti i partecipanti nonché agevolmente accessibile. Infatti, la scelta che inizialmente non presentava soverchie difficoltà, è, invece, divenuta difficile e «la crisi» è stata superata specialmente per il generoso aiuto che il Presidente del Tribunale Amministrativo per la Calabria (dott. Vincenzo Salamone) ci ha accordato, permettendoci, infine, di tener fede alla data fissata.
La scelta effettuata consiste in un albergo capace di ospitare tutti i convegnisti e dotato di una sala altrettanto ampia per i lavori. La sua apertura stabilita dal gestore per il 27 maggio costituiva peraltro un ostacolo insuperabile che non permetteva altra soluzione se non quella di prorogare il convegno al mese di giugno, ma viene ora eccezionalmente anticipata al 25 Maggio. Ne consegue che i Colleghi tedeschi, già venuti a conoscenza della data (25-28 maggio), sono ora certi di poter partecipare al nostro incontro.
Passando ora al profilo organizzativo sarà data a tutti i partecipanti ogni necessaria informazione sui trasferimenti dall’aeroporto all’hotel e viceversa; si può in ogni caso anticipare che presso l’aereoporto è possibile noleggiare automobili: per ogni altro mezzo l’Avv. Spadea resta disponibile per dare ogni occorrente suggerimento. […]
Con i più cordiali saluti a tutti.
Angelo De Zotti